Bibliografia
#ilvenetolegge2021

Il tema che guiderà le letture di quest’anno è l’acqua
nelle sue più ampie e ardite declinazioni.

“Tu sei la vita e sempre sempre fuggi”, acqua
A due atomi di idrogeno legati da un atomo di ossigeno dobbiamo molto: dalla vita sulla terra per cominciare. Il 60% del corpo umano è composto da acqua, come il 70% della terra. Attorno all’acqua sono nate le prime civiltà, i primi commerci, l’agricoltura. Le vie dell’acqua sono infinite come le narrazioni che la cantano, dai miti delle origini alla nascita delle città, dalle grandi imprese ai giochi dei bambini, in un intreccio di geografia e storie che caratterizzano le vicende degli umani e della natura in cui sono immersi.

Al tema principale sono affiancati altri 3 sottotemi:

Venezia 1600 – Come la storia incrocia i destini degli umani
Venezia è stato un esempio di conservazione della laguna (deviazione dei fiumi per evitare l’interramento) e della cura e del mantenimento dei boschi necessari per la costruzione delle navi e per il consolidamento delle isole (ambiente e cura del territorio); l’Arsenale non è mai stato solo una fabbrica di imbarcazioni, ma un centro di studi per migliorare le tecniche di costruzione, la valorizzazione delle competenze, l’aggiornamento ai nuovi materiali, l’interazione tra i diversi campi di attività (le scienze applicate e l’organizzazione sociale e professionale).

“Lo primo tuo refugio e ‘l primo ostello” – Dante 700
Negli anni dell’esilio da Firenze Dante Alighieri ha trovato accoglienza nella nostra regione, da Verona dove visse ospite di Bartolomeo e poi di Cangrande della Scala, a Treviso dove fu ospite di Gherardo da Camino, a Padova dove, ma la storia scivola nella leggenda, incontrò Giotto. Anche la regione che lo accolse celebra il grande poeta nella sua maratona di lettura dedicandogli una giornata rivolta alle scuole secondarie.

100 Andrea Zanzotto, Mario Rigoni Stern, Rodolfo Sonego
I centenari di quest’anno ci permettono incursioni in territori diversi ma uniti da un filo che li lega. Con Zanzotto incontriamo la parola poetica e la riflessione costante sul paesaggio.
Rigoni Stern ci porta ad uno sguardo sulla natura attraverso i suoi vagabondaggi nei boschi i loro abitanti. Sonego attraverso le sue sceneggiature e alcuni libri dipinge un paesaggio umano che ha descritto gli italiani e i loro costumi.

La bibliografia è stata affidata ad alcune biblioteche della nostra regione, ed è disponibile qui di seguito.

>> Clicca qui per scaricare la bibliografia <<

>> Clicca qui per accedere alla pagina dedicata ai materiali
utilizzabili liberamente per pubblicizzare i vostri eventi <<