30
SETTEMBRE
2022
h 20:30
Libera nos a Malo
Biblioteca comunale di Godega di Sant'Urbano
Via Chiesa, Pianzano, TV, Italia
Luigi Meneghello è uno dei più grandi autori del ‘900 e “Libera nos a Malo”, il suo libro più conosciuto,
è un’opera che ha indubbiamente segnato la storia della letteratura italiana.
Seguendo i ricordi dell’autore, quelli che lo vedono bambino in un piccolo paese della campagna veneta
tra le due guerre, ritroviamo un mondo lontano nel tempo ma ancora presente nella nostra memoria.
Perché “Libera nos a Malo” (gioco linguistico tra la preghiera Pater Nostro e il nome del suo paese, Malo
appunto, nell’alto vicentino) è la straordinaria rappresentazione della vita di una comunità in cui ogni
singolo individuo è parte della storia degli altri.
Un romanzo corale che è anche la testimonianza della realtà di un cambiamento: il passaggio dalla
civiltà contadina ad un'altra non ancora ben definita.
Tutto questo viene sottolineato attraverso il linguaggio: italiano e dialetto, alto e basso, comico e tragico
che si intersecano e si oppongono per tratteggiare le vicende dell’amico Mino, o quelle della cugina
Sidonia, o della maestra Prospera, o di don Seegheta e di tanti altri che si mescolano a quelle di Luigi
bambino.
Nessuna malinconia, anzi un ironico sorriso appare tra le righe per dirci che gli uomini, insieme, sono
“l’umanità” che per fortuna ancora prosegue il suo cammino.